“Rendere l’impossibile possibile, il possibile facile e il facile piacevole.”
M.Feldenkrais

Il Metodo Feldenkrais è praticato in due modalità: lezioni di gruppo e lezioni individuali.

Lezioni di gruppo: CAM – “Consapevolezza Attraverso il Movimento”

Nelle lezioni di gruppo l’insegnante, attraverso la voce, guida nell’osservazione del corpo in movimento.PAGINA COME SI PRATICA 1
Vengono proposte sequenze di semplici movimenti durante le quali si pone ascolto alle varie parti del corpo, alle connessioni interne che le uniscono e si esplorano le diverse possibili combinazioni. La modalità con cui viene condotta la lezione, cioè, l’assenza di sforzo, l’assenza di dolore, la riduzione della velocità, l’introduzione di varie combinazioni, permette di migliorare il tono muscolare, l’allineamento scheletrico e l’organizzazione motoria.
E’ posta più attenzione al “sentire” piuttosto che al “fare” in modo che la persona impara “come” fare un movimento in modo più comodo ed efficace per riportarlo poi nelle azioni quotidiane, dalle più semplici, camminare, stare in piedi o seduti, a quelle più complesse, praticare uno sport o suonare uno strumento.

A poco a poco, tensioni e contratture muscolari si sciolgono, le articolazioni acquistano flessibilità e mal di schiena e dolori si attenuano o scompaiono.
Ogni volta vengono proposte delle sequenze diverse che possono esplorare movimenti che riprendono le tappe evolutive del bambino, come i rotolamenti, i passaggi di posizione, da sdraiati a seduti, da seduti a in piedi, oppure magari si focalizzano su una zona, come la mandibola, i piedi, gli occhi avendo comunque un effetto globale sulla persona. Generalmente le lezioni si eseguono sdraiati sul pavimento in varie posizioni, sulla pancia, sulla schiena o sul fianco, ma possono essere proposte anche delle lezioni in posizione quadrupedica o da seduti.
Alla fine della lezione si può sentire un significativo cambiamento nel modo di stare in piedi, nel modo di muoversi e respirare e in una mente più calma e presente.

Per provare la tua lezione gratuita contattami.

Lezioni individuali: IF – “Integrazione Funzionale”

PAGINA COME SI PRATICA 2

Nella lezione individuale l’insegnante, attraverso il tocco, guida la persona nell’ascolto delle proprie abitudini motorie e nell’esplorazione di nuove modalità di movimento.

Il tocco è un tocco leggero, rispettoso, non invasivo che favorisce l’ascolto delle varie parti del corpo e chiarisce come queste si integrano insieme e cooperano nell’esecuzione di un gesto, funzione, azione. La persona diventa consapevole di tensioni muscolari che essa stessa non sa di avere e passerà cosi da un atteggiamento di chiusura, dolore e limitazione del movimento a una condizione di maggiore flessibilità, benessere e facilità di movimento.

La seduta individuale, rispetto alle lezioni di gruppo, risponde a esigenze e bisogni più specifici per la persona. Particolarmente indicata a chi ha forti dolori, chi ha subito un incidente, nel post operatorio, chi ha patologie neurologiche.

Contattami per prendere un appuntamento.